Carlamaria Lucci

Laureatasi nel 2003 in Antropologia del Mondo Antico presso l’Università di Pisa con una tesi dal titolo Le diverse percezioni del tempo nell’epica greca arcaica. Studi sull’Iliade e l’Odissea, ha approfondito lo studio delle questioni relative alla percezione del tempo e della memoria negli anni di dottorato, conclusi con una tesi dal titolo Le diverse percezioni del tempo nell’epica greca arcaica. Studi sull’Iliade, discussa nel 2007.

 Dopo il dottorato, grazie ad alcune borse di studio presso l’Università di Losanna, ha esteso le sue ricerche su tempo e memoria all’Odissea. I risultati raggiunti hanno preso forma nel volume monografico Le diverse percezioni del tempo nell’epica greca arcaica. Studi sull’Iliade e l’Odissea, pubblicato presso ETS nel 2011 con la prefazione di Riccardo Di Donato.
Ha successivamente sviluppato una ricerca relativa a  Giambattista Vico come interprete dei poemi omerici e, più in generale, allo stato delle Scienze dell’antichità nell’Italia del Settecento.

In qualità di chargée de cours, ha tenuto due corsi semestrali di Letteratura e Civilità Greche all’Università di Losanna (2014 e 2015). Presso la Haute École Pédagogique del Canton de Vaud, si è abilitata all’insegnamento del latino al livello secondario II (2015) e all’insegnamento del greco, del latino e dell’italiano al livello secondario I (2016).

e-mail: carlamarialucci(at)interfree.it

Pubblicazioni